Fasi dell’analisi di bilancio (appunti tecnica professionale)

L’analisi di bilancio mira a comprendere la gestione economica, finanziaria e patrimoniale di un’azienda tramite lo studio del bilancio di esercizio e dei dati da questo ricavabili.

L’analisi può essere di due tipi: statica, basata sullo studio di indici e margini, e dinamica, detta analisi per flussi.

L’analisi risulta poi differente, a causa della differenza nel tipo e nel numero di informazioni disponibili, a seconda che sia condotta da un analista interno oppure da un analista esterno all’organizzazione aziendale.

 

Vediamo quindi quali siano le fasi dell’analisi di bilancio:

  1. Fase PRELIMINARE: consiste nell’identificare gli obiettivi perseguiti con l’analisi di bilancio. Abbiamo detto che tutti gli strumenti del conto sono volti a esprimere un giudizio sull’efficienza con cui viene gestita un’azienda for profit ( lucrativa ). Ci sono dei sotto-obiettivi, è possibile avere un interesse conoscitivo più limitato e quindi l’obiettivo dell’indagine ha un ambito più ristretto. Quindi è indispensabile capire il PERCHE’ faccio un’analisi. Il terzo punto della fase preliminare è la CONOSCENZA DELL’IMPRESA cioè del business dell’azienda;
  2. PREPARAZIONE dei DOCUMENTI CONTABILI RICLASSIFICATI
  3. ANALISI di REDDITTIVITA’
  4. ANALISI del RISCHIO FINANZIARIO
  5. CONCLUSIONI