Differenze del consiglio di gestione con il modello tradizionale (diritto commerciale)

Nelle competenze assembleari nel modello dualistico, manca anzitutto, rispetto al modello tradizionale, l’approvazione del bilancio di esercizio e la nomina degli amministratori, essi infatti sono nominati dal consiglio di sorveglianza, il quale è direttamente nominato dall’assemblea. Il rapporto tra proprietà azionaria e organo gestorio, in queste società, è un rapporto meno diretto, più blando, rispetto a quelle che adottano il modello tradizionale.

Si rileva inoltre che tra le competenze dell’assemblea ordinaria rientra obbligatoriamente la nomina del soggetto incaricato della revisione contabile. A differenza del modello tradizionale, nel modello dualistico ed in quello monistico l’organo di controllo interno non può effettuare, nemmeno per previsione statuaria, anche la revisione legale dei conti.

CI si domanda se l’assemblea ordinaria sia competente a deliberare a norma del n°5 dell’articolo 2364, ovvero posto che, come nel modello tradizionale, il consiglio di gestione ha la competenza esclusiva in materia di gestione, ci si domanda se lo statuto potrebbe prevedere che all’assemblea siano richieste autorizzazioni e pareri per il compimento di determinate operazioni. La risposta degli interpreti non è univoca, in quanto il modello dualistico allontana il collegamento tra consiglio di gestione e assemblea, per cui una parte della giurisprudenza afferma che eventualmente queste autorizzazioni potrebbero essere richieste al consiglio di sorveglianza e non all’assemblea. Altri invece affermano che tale possibilità non è da escludere, ferma restando la competenza esclusiva del consiglio di gestione per gli atti inerenti all’amministrazione della società.

Altre competenze proprie dell’assemblea attribuite dalla legge sono:

– Articolo 2409-decies: azione sociale di responsabilità contro i consiglieri di gestione;

  • Articolo 2409- terdecies, comma 2: “Lo statuto può prevedere che in caso di mancata approvazione del bilancio o qualora lo richieda almeno un terzo dei componenti del consiglio di gestione o del consiglio di sorveglianza la competenza per l’approvazione del bilancio di esercizio sia attribuita all’assemblea.
  • Anche nella società che adotta il modello dualistico, l’acquisto di azioni proprie è sempre autorizzato dall’assemblea ordinaria.
  • Articolo 2409 terdecies comma 1: lo statuto può inoltre prevedere che la competenza della determinazione del compenso dei consiglieri di gestione sia attribuita all’assembela ordinaria degli azionisti.